Italiani curano il sorriso in Croazia

Annuncio - Studio dentistico Irena Lušičić, Marketing

Aumento dei prezzi delle cure dentistiche in Italia

Negli ultimi 10 anni, ma anche prima, l’aumento esponenziale dei prezzi delle cure dentistiche in Italia è diventato improponibile. L’arrivo della moneta unica e l’aumento delle tasse ha fatto sì che i prezzi delle cure dentistiche diventino altissimi. Anche se i prezzi sono da capogiro, non sono uguali dappertuto, a Milano, infatti, i prezzi sono quasi raddoppiati rispetto a quelli a Trieste.

Dal 2006 si è iniziato a notare un calo nel numero di pazienti nelle cliniche dentistiche italiane di circa il 4%. Questa percentuale è quasi proporzionalmente inversa a quella riguardante gli italiani che decidono di fare un viaggio dentistico all’estero.

Nel 2012 il calo dei bambini che hanno visitato il dentista ha toccato il 23%, sottomettendosi solo alle cure strettamente necessarie, come le otturazioni o interventi quando il dolore è proprio insopportabile, questa è un’informazione trapelata dall’associazione dei dentisti italiani. Invece, relativamente a dati generali il calo è del 20%.

(Clicca per info infografica completa.)

Cure Dentali in Croazia 2012 Preview

Clicca qui sotto per incorporare l'immagine qui sopra nel tuo sito web

Statistiche secondo l’ ISTAT

Secondo una ricerca dell’ ISTAT, gli italiani che più si avvalgono delle cure dentistiche sono quelli del Nord,  al primo posto il Trentino, ma anche le popolazioni delle regioni centro-nordest come l’Emilia Romagna, invece dal centro-sud in giù, includendo le Marche e il Lazio i numeri diminuiscono, con la Campania all’ultimo posto. Sempre evidenziato da questa ricerca ISTAT, sono i componenti delle famiglie con un  livello scolastico più elevato (con laurea) che più si recano dal dentista, e che gran parte di loro preferisce le cure di un dentista privato piuttosto che affidarsi al servizio offerto dalla sanità pubblica, prendendosi così carico totale del valore di tali cure.

Secondo uno studio europeo, le donne sono più propense degli uomini ad andare dal dentista per un controllo e per misure preventive. Grazie al carovita, all’utilizzo generalizzato, facile spostamento e allargamento della cerchia delle frontiere aperte verso l’est, molti italiani hanno scoperto che curare il loro soriso all’estero, tra cui in Croazia è assai conveniente. Tra 20 e 30 mila italiani si recano nelle località di Pula, Zagabria, Fiume, Parenzo o Umago per loro cure dentistiche, sia quelle di routine sia per trattamenti più mirati.

Molti italiani si affidano alle cliniche dentistiche in Croazia

Le popolazioni degli italiani che si affidano alle cure in Croazia sono principalmente quelle che abitano nelle regioni di frontiera nord-est dove in pochi chilometri si arriva a destinazione, e le popolazioni del nord in generale, ma anche abitanti delle isole hanno usufruito di una vacanza dentistica.

Il dentista ha sempre fatto paura ai grandi e piccini, ma il fatto di essere in un altro paese e di poter godere di una piccola vacanza, aggiungendo il fatto che arrivati in clinica si scopre un ambiente molto professionale e piacevole questa paura sparisce e ci si sente più a proprio agio. In aggiunta, al pensiero del risparmio che questo spostamento li farà ottenere alla fine, fa sì che siano più contenti del loro sorriso.

Molti pazienti italiani hanno preferito farsi curare in Croazia dove riescono a risparmiare fino al 60% in confronto ai preventivi di dentisti privati italiani. Di questi, secondo dati in rete, 3 su 6 pazienti sono soddisfatti e raccomandano le cliniche croate. 

 

Prezzi bassi, servizio di alta qualità e risparmio evidente

In Croazia ci sono delle città dove le clinica praticano dei prezzi più bassi, cioè nelle città del litorale dove il carovita è più alto. Questi prezzi bassi non sono il sinonimo di servizi di bassa qualità, dentisti poco esperti o materiali scadenti, sono invece il risultato di un IVA più basso, e di altre tasse meno pesanti di cui i professionisti si devono fare carico. Ovviamente i produttori dei materiali e macchinari se vogliono vendere in Croazia i loro prodotti devono abbassare i prezzi, quindi le spese dei dentisti croati sono misurati al loro carovita, che per un italiano sono prezzi molto convenienti. Inoltre, la mentalità del professionista è leggermente diversa, il suo stipendio in media è circa € 700, questo valore è sufficiente per vivere comodamente in Croazia.

Tra l’altro, dentisti e odontoiatri collaborano fianco a fianco con stomatologi di tutto il mondo e allo scopo di fornire un servizio di alta qualità usando tecnologie e tecniche più avanzate.

Forse vi chiedete come mai le cliniche croate stanno aprendo le porte all’estero. Questo semplicemente avviene perché il dentista è un servizio di salute gratuito per gli abitanti in Croazia, quindi i dentisti ricevono delle sovvenzioni dallo stato, una percentuale per le prestazioni del servizio, solo che per continuare ad operare in questo settore i soldi rimborsati dallo stato non bastano per accompagnare l’evoluzione per quanto riguardano tecniche e macchinari, quindi si va oltre frontiera. In questo modo si aiutano a vicenda, il paziente italiano che va a farsi curare a un prezzo più conveniente, e il dentista croato che può continuare ad esercitare la sua professione.